Risorse utili

Ebook
I Migliori Ebook Crescita Personale, Professionale, Finanziaria
Affiliazione
Vuoi Guadagnare? Iscriviti Subito al Programma di Affiliazione
Autore?
Pubblica Online il Tuo Ebook! Il 60% è per te! Ottime Vendite!
AUTOSTIMA.NET: PNL & CRESCITA

mercoledì 1 settembre 2010

Conto Energia 2011 – 2013: le principali novità


Esaminiamo quali sono le novità principali del Conto Energia 2011 - 2013, così come definito dal Decreto 6 agosto 2010 Incentivazione della produzione di energia elettrica mediante conversione fotovoltaica della fonte solare.
Scorrendo il testo del decreto, la prima novità nella quale ci imbattiamo è quella relativa alla tempistica prevista per accedere alle Tariffe Incentivanti.
Occorrerà trasmettere la documentazione prevista entro 90 giorni (e non più 60), a partire dalla data di entrata in esercizio dell’impianto.
Il GSE, dal canto suo, avrà a disposizione non più 60, bensì ben 120 giorni dalla ricezione della documentazione, per riconoscere la Tariffa Incentivante.
Sarà possibile accedere alle Tariffe Incentivanti del Decreto 6 agosto 2010 anche in presenza di contributi in conto capitale in misura non superiore al 30% del costo di investimento per impianti fotovoltaici su edifici di potenza non superiore ai 3 kW.
Tale condizione di cumulabilità si applica anche ad una serie di ulteriori tipologie di impianti, tra i quali gli impianti integrati con caratteristiche innovative e gli impianti a concentrazione.
E proprio queste ultime 2 categorie di impianti costituiscono una delle novità principali del Decreto 6 agosto 2010, che individua, per l’appunto, 3 categorie di impianti che possono accedere agli incentivi:
- impianti solari fotovoltaici
- impianti fotovoltaici integrati con caratteristiche innovative
- impianti a concentrazione.
Nei prossimi post, vedremo gli importi delle Tariffe Incentivanti per ognuna delle 3 categorie di impianti.

E, quindi, come varierà l’investimento nel fotovoltaico nel prossimo triennio.

Nessun commento: